domenica 24 marzo 2013

"Fresh pasta" cake pops!

La mia amichetta Lalla/Innamorara ha indetto sul suo blog un bel contest dedicato ai cake pops, chiedendo di creare una tortina su stecco che rappresentasse le nostre passioni, qualità, sogni....
Io ho deciso di partecipare prendendo come tema la mia amata pasta fresca, ed ecco cosa è venuto fuori:





Un raviolo, un tortellone, un maialino (ingrediente indispensabile per il tortellino bolognese!) e una fontana di uova e farina, in un'insolita versione dolce!!! Il ripieno infatti è formato da palline briciole di pasta matta e cucchiaiate di crema budinosa/budino cremoso al cioccolato, avanzi della tortina che trovate in fondo al post appena linkato. La copertura, infine, è in pasta di zucchero al miele, scoperta su cookaround. Per far aderire la pdz alle "polpettine" di torta ho utilizzato della marmellata di albicocche riscaldata e passata al setaccio per eliminare i pezzettoni! Per la forma, ho semplicemente realizzato i formati a partire da quadrati di pdz stesa al mattarello, come se fosse una sfoglia tradizionale! La fontana invece l'ho ricoperta con cioccolato bianco e zucchero a velo e poi ho aggiunto dei particolari in pdz (anche se non ha coperto molto, infatti si intravede sotto il marrone delle palline...).


Ecco qui il banner del contest col link al blog che lo ha indetto!

venerdì 22 marzo 2013

Budino cremoso al cioccolato velocissimo (5-4-3-2-1)

Ecco qui la ricetta del mio budino cremoso al cioccolato, velocissimo da preparare e buono buono!



Il bello della ricetta è che è facilissima da ricordare e non serve pesare nulla!
 E allora 5, 4, 3, 2, 1, via!!!

Ingredienti:





Cinque...cento ml di latte (mezzo litro!)
Quattro cucchiai di zucchero
Tre cucchiai di maizena
Due cucchiai di cacao amaro
Un cubotto di cioccolato fondente (15 g)


Procedimento:

Scaldare il latte. Riunire in un pentolino i 4 cucchiai di zucchero, i 3 cucchiai di maizena e i 2 cucchiai di cacao setacciati. Aggiungere a poco a poco il latte tiepido, mescolando con cura per non formare grumi, mettere sul fuoco, a fiamma bassa, per qualche minuto, giusto il tempo di far addensare il tutto. Fuori dal fuoco, alla crema ancora calda, unire per ultimo il cubotto di cioccolato fondente (la crema è già buona così, ma il ciocco le dà quel "tocco in più"!!!)
Lasciar intiepidire mescolando ogni tanto per evitare di far formare la pellicina sulla superficie e poi versare il budino nelle ciotoline. Con questa dose io ho riempito per tre quarti 6 bicchierini della capienza di 100 ml.





Mettere in frigo e lasciar riposare qualche ora. Io li ho preparati nel pomeriggio e li ho serviti la sera con una spolveratina di pistacchi tritati e delle decorazioni farfallose in mmf!






Ecco qui delle foto del budino in versione Halloween... (lo so che sono un po' in ritardo per questi ma sono cariiini!!!)







   in questa versione i bicchierini sono guarniti con granella di nocciole e zucchette di Halloween di MMF!



Come consistenza è un budino da servire in coppetta, è più solido di una crema ma non è "gelatinoso",
quindi se lo fate nelle formine e lo scaravoltate NON mantiene la forma.


Data la consistenza molto "spessa", invece, si presta bene ad essere utilizzato come farcia per torte a strati senza il rischio che la crema coli da tutte le parti... Io ultimamente ci ho farcito una torta preparata con la  pasta matta, una base scoperta grazie alla mia amichetta Lalla...



Con gli stessi ingredienti ho preparato dei cake pops che vi presenterò alla prossima puntata!!!

lunedì 18 marzo 2013

Tortelloni bicolore patate e rucola e patate e pancetta!

Ecco dei simpatici tortelloni, diversi nel colore e nel ripieno ma da presentare in coppia per un primo piatto allegro e succulento!!!


Ingredienti

Per la sfoglia gialla

200 g circa di farina per sfoglia
2 uova a pasta gialla



Per la sfoglia verde

200 g circa di farina per sfoglia
1 uovo a pasta gialla
20 g circa di foglie di rucola

Per il ripieno

500 g di patate lessate e schiacciate
70 g parmigiano grattugiato
1 uovo
sale, noce moscata q.b.

più

per il ripieno della sfoglia gialla: 20 g di foglie di rucola
per il ripieno della sfoglia verde: 3 fettine di pancetta tritate



Procedimento

Realizzare l'impasto giallo impastando le uova con la farina. Per l'impasto verde, tritare nel mixer le foglie di rucola ben lavate e strizzate con 150 g di farina, ottenendo così la "farina verde". Procedere alla realizzazione dell'impasto aggiungendo il resto della farina secondo necessità. Far riposare le palline di pasta per una mezz'ora, ben avvolte in sacchetti da freezer.



Nel frattempo preparare il ripieno amalgamando in una ciotola le patate schiacciate, l'uovo e il parmigiano. Unire sale e noce moscata a proprio piacimento. Dividere in due parti il ripieno ed aggiungere alla prima metà le foglie di rucola tritate, alla seconda la pancetta tritata o tagliata molto finemente col coltello. Inserire i due ripieni in due diverse sac à poche.





Tirare la sfoglia gialla, ricavare dei quadrati di 4 cm circa di lato (io ho usato il mattarello tagliasfoglia aperto alla dimensione "tortellone").




Spremere il ripieno alla rucola e chiudere i tortelloni in questa maniera:

  1. Formare un triangolo chiudendo all'interno il ripieno e sigillando bene i bordi coi polpastrelli
  2. Creare delle "pieghine" al tortellone piegando appunto con gli indici i due lati del triangolo verso la parte panciuta
  3. Sigillare bene le due punte inferiori
  4. Riunire le punte e chiudere il tortellone stringendo forte la pasta tra indice e pollice


Procedere analogamente con la sfoglia verde ed il ripieno alla pancetta.




Dopo aver chiuso tutti i tortelloni, li ho tuffati - pochi alla volta - per un minuto in acqua bollente per sbianchirli (in questo modo la pasta acquista una consistenza "gommosa" e si evita che l'umidità del ripieno possa bucarla). Dopo questa operazione i tortelloni si possono conservare in frigo per 3-5 giorni in un contenitore di plastica aperto e bucato, oppure si possono congelare disposti su un vassoio per poi radunarli in un sacchetto una volta che si saranno ghiacciati.





Ecco i tortelloni nel piatto conditi con dei funghi champignon saltati in padella!


mercoledì 13 marzo 2013

Piccola mimosa floreale!

Anche se con un po' di ritardo rispetto alla festa della donna, pubblico la tortina mimosa che ho preparato lo scorso fine settimana...
Sabato pomeriggio, tanta voglia di pasticciare e frigo quasi vuoto. Faccio l'inventario e comincio a ripassare mentalmente le ricette di cui sono a conoscenza, cercando di incastrare al meglio gli ingredienti. "Ma come, sono rimaste solo 2 uova?!?!? E se faccio una torta, con cosa la farcisco? Quanto latte è rimasto? Cioccolato? Non pervenuto! Ciao, albume solitario! Ti senti tanto solo, vero? Acciderbolina, è finito anche il burro...!".
Dando un'occhiata al calendario, mi viene in mente di provare ad arrangiare una mimosa....
Dopo qualche minuto di "elaborazione dati", ho deciso per un mini Pan di Spagna da 2 uova nella mia teglietta piccina picciò,  farcito con una mini dose di crema bianca agli albumi che ho scoperto su cookaround anni fa (grazie Elenuccia!).


 Ingredienti

 Per il Pan di Spagna
 2 uova
50 g di zucchero
50 g di farina


Per la crema
1 albume
1 cucchiaio e mezzo di zucchero vanigliato
1 cucchiaio di maizena
150 ml di latte
aroma all'arancia home made


Procedimento 

Per il Pan di Spagna, montare a lungo le uova con lo zucchero. Unire a poco a poco la farina setacciata, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Versare in una teglia imburrata ed infarinata e cuocere a 170 ° C per una quindicina di minuti, senza aprire lo sportello del forno durante la cottura.
Nel frattempo preparare la crema scaldando il latte ed aggiungendolo a filo sull'albume sbattuto e precedentemente amalgamato con lo zucchero e la maizena. Rimettere sul fuoco e cuocere finché non si addensa. A fine cottura unire un cucchiano di aroma all'arancia.
Appena la torta si sarà raffreddata, estrarla dalla teglia e ricavare un cerchio ritagliando i bordi laterali - che andranno passati al mixer per ottenere le "briciole". Tagliare il Pan di Spagna in due strati, farcire il primo con poco più della metà della crema (io ho bagnato leggermente la base con una spennellata di acqua e zucchero), richiudere e ricoprire la parte superiore ed i bordi con la crema restante. A questo punto versare sulla sommità della torta e lungo i bordi le bricioline e decorare a piacere (io ho usato dei fiorellini di pdz che avevo già pronti in dispensa).



W LE DONNE!!!

martedì 12 marzo 2013

Tagliatelle "arlecchino" pasticciate ai carciofi!

Ecco un bel piattino colorato e allegro a base di pasta all'uovo e carciofi! 

Nome: tagliatelle arcobaleno pasticciate.jpg
Visite: 56
Dimensione: 95.4 KB


Ingredienti
per 4 persone

2 uova di tagliatelle verdi
1 uovo di tagliatelle gialle e rosse
(io ho usato i ritagli essiccati di pasticciamenti precedenti)
200 ml di latte
20 g di burro
20 g di farina
3 carciofi
100 g di prosciutto a cubettini
mezza mozzarella
qualche cubetto di formaggio (io provola)
parmigiano q.b.
olio
uno spicchio di aglio
sale
noce moscata

Procedimento

Preparare le tagliatelle e farle essiccare. Per fare le tagliatelle verdi la proporzione che uso è di 400 g ca di farina, 3 uova e 50 g di spinaci bolliti e strizzati. (Per questa ricetta ho usato la metà delle tagliatelle che ho preparato con le quantità appena elencate). La sfoglia gialla è preparata con 100 g di farina per ogni uovo e la rossa con 400 g di farina, 3 uova e mezzo tubetto di concentrato di pomodoro.

Pulire i carciofi, tagliarli a spicchietti e saltarli in padella con olio e uno spicchio d'aglio, coprire e portare a cottura aggiungendo man mano qualche cucchiaio di acqua calda. Eliminare l'aglio! ;)

Preparare la besciamella col latte, il burro e la farina. Una volta cotta aggiungere a piacere sale e noce moscata. Nota: ne è venuta pochina, la prossima volta ne farei di più!

Cuocere le tagliatelle al dente, scolarle e mescolarle in pentola con la besciamella, il prosciutto, il formaggio a dadini ed i carciofi.

Versare le tagliatelle condite in una pirofila col fondo "sporcato" di besciamella, ultimare con una bella grattata di parmigiano.

Nome: tagliatelle pasticciate crude.jpg
Visite: 56
Dimensione: 96.3 KB
 

Infornare a 180° C per circa 15-20 minuti e... pappare!!!! 


Nome: tagliatelle pasticciate.jpg
Visite: 56
Dimensione: 90.8 KB

giovedì 7 marzo 2013

Dolci cupcakes al profumo di arancia!


Nome: cupcakes.jpg
Visite: 47
Dimensione: 87.6 KB

Per questa ricetta sono partita dai muffin al cioccolato super sofficiosi che Paciughina ha pubblicato su pizzapastamandolino e ne ho elaborato una versione "bianca", sostituendo il cacao con la maizena ed aggiungendo mezzo cucchiaino di aroma all'arancia naturale, preparato seguendo le indicazioni di Doretta/Cameron.
 
 INGREDIENTI per 6 dolcetti

100 g di farina 00
  85 g di zucchero
 30 g di maizena
   1 cucchiaino di lievito per dolci
75 ml di latte
 1 uovo
  25 g di burro liquefatto tiepido
1 pizzichino di sale
aroma arancia

Procedimento:

Setacciare in una ciotola tutti gli ingredienti secchi. In un contenitore a parte (io uso una caraffa di plastica, è molto comoda per lo scopo) sbattere l'uovo con una forchetta ed aggiungere il latte e il burro fuso. Versare gli ingredienti liquidi nella ciotola con le polveri, mescolando bene con un cucchiaio. Riempire lo stampo per muffin foderato con i pirottini e cuocere a 170 ° C per circa 15'.
 Una volta sfornati, li ho ricoperti con il fantastico frosting postato da Zeta su Cookaround, di cui riporto di seguito le dosi usate e il procedimento:

 40 g di philadelphia
100 g di panna da montare
25 g di zucchero a velo vanigliato

Montare il tutto nella planetaria per qualche minuto.
Per creare le striature rosa, ho "sporcato" il sac à poche con del colorante alimentare.
I cuoricini di mmf sono i resti della torta di San Valentino...    


Con questa ricetta partecipo al primo contest di pizzapastamandolino!!!


Nome: CUPCAKE.jpg
Visite: 319
Dimensione: 17.5 KB
  

Polpette di tacchino e ricotta al profumo di pistacchi!




Dopo la serie di pasta fresca e dolcetti, ecco la ricetta di un secondino sfizioso!



 
Ingredienti:

250/300 g di tacchino a fette
100 g di ricotta (io di mucca)
70 g circa di formaggio filante (io fontina)
pangrattato
farina di pistacchi
sale

Procedimento:

Tritare al mixer la carne di tacchino, aggiungere la ricotta e frullare fino a far amalgamare i due ingredienti. Dividere l'impasto in tante palline senza lavorarle eccessivamente, inserire all'interno un cubetto di formaggio e richiuderle, stavolta modellandole per bene. Rotolare delicatamente le palline nel mix di pangrattato e pistacchi, disporle su una teglia con un filo d'olio, salare e cuocere in forno a 180° C per circa 20', girandole a metà cottura.


Sono un secondo veloce, leggero e anche economico!!!


Variazioni sul tema:

Per un gusto più sprint, sostituire il pistacchio con la paprika!


Prossimamente vorrei provarle anche coi pistacchi e l'aggiunta di mortadella nell'impasto!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...