martedì 11 giugno 2013

Fiorellini ricotta, speck e rucola ai funghi!


Dopo un lasso di tempo vergognoso (ma gli impegni lavorativi per fortuna/putroppo non mi lasciano molto spazi liberi) eccomi qui a mostrarvi il secondo tipo di pasta fresca realizzato per il "ravioliamo insieme" organizzato su fb dalle dolci squinternate, che ringrazio per l'affetto che mi hanno sempre dimostrato durante gli anni di chiacchierate culinarie telematiche (nonostante i "traslochi") e per avermi voluta menzionare fra i premi che hanno assegnato qui!  Smack a tutte e tre!

Ma veniamo alla ricettina. Quel fine settimana avevo preparato due sfoglie da due uova ciascuna per raviolare, ma per fare i triangoli alla mortadella ne avevo utilizzata una soltanto (non ho certo lesinato sul ripieno, guardate quant'erano "cicciotti"!!!)...
Quindi ho aperto il frigo alla ricerca di qualcosa di appetibile che si potesse trasformare in ripieno per il mio secondo tipo di pasta fresca. L'inventario non era molto lungo: una vaschetta aperta di ricotta di mucca, qualche fetta di speck e dei rimasugli di rucola in fondo alla busta. Idea!:Ligthbulb:
E così, come spesso accade, dagli avanzi è venuto fuori una gustosa nuova accoppiata, tanto golosa che, sono sicura, la ripeterò presto di proposito!!! 

Ingredienti
2 uova di sfoglia

4/5 fettine di speck
mezza confezione di ricotta vaccina (saranno stati circa 150 g)
qualche fogliolina di rucola
parmigiano reggiano q. b.
noce moscata

Procedimento

Iniziare a preparare il ripieno frullando lo speck e la rucola. Aggiungere la ricotta, mescolare con un cucchiaio per amalgamare bene ed aggiungere il parmigiano grattugiato a cucchiaiate, quel tanto che basta per ottenere un ripieno sodo. Aggiungere la noce moscata e far rassodare in frigo. Nota: di solito alla ricotta aggiungo un po' di uovo sbattuto per amalgamare  meglio il ripieno, stavolta ne ero sprovvista ed ho fatto senza, è venuto comunque molto buono e per niente "slegato", probabilmente anche perché la ricotta era di mucca e ben asciutta.

Tirare la sfoglia ad uno spessore non troppo sottile, piegarla in orizzontale più o meno a metà, avendo cura di lasciare la parte che va sopra un po' più abbondante, come si vede in questa foto.

Nome: sfoglia piegata per ravioli.jpg
Visite: 32
Dimensione: 91.4 KB 

Riaprire la sfoglia,tenendo la piega come guida, e senza premere troppo segnare sulla pasta le "impronte" dei fiorellini. Con l'aiuto di due cucchiaini o di un sac à poche spremere al centro di ogni fiorellino una noce di ripieno.


 

Richiudere la sfoglia e ritagliare i fiorellini. Io li sbollentati a poco a poco, immergendoli in acqua bollente e tirandoli su dopo pochi minuti, poi li ho fatti raffreddare su un vassoio di plastica e conservati in congelatore.

La settimana successiva li ho preparati, tuffandoli da congelati direttamente nell'acqua bollente, e li ho conditi con dei funghi champignon saltati in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio e poi mantecati con una nocina di burro e innevati di parmigiano!!! Buonissimi!!! :big_smile:



2 commenti:

lallina87 ha detto...

che bontà! quando dici 2 uova di sfoglia intendi la sfoglia fatta con 2 uova e 200g di farina?
tanti baci!

Chiaruccia ha detto...

Exactly!!! ;) Ora lo esplicito anche nella ricetta!
Un bacione anche a te!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...